Luci sul lago (Adios)

SAM_5847L’ultima giornata della Lancha Azul e’ lunghissima e affollata di iniziative, ma, come sempre, al termine la soddisfazione vince la stanchezza. A maggior ragione quando i protagonisti sono i bambini e i ragazzi.
Si inizia infatti al mattino presto con l’inaugurazione di un esteso e coloratissimo murales nella scuola Santiaguito di Santiago Atitlan, realizzato con il supporto di Africa70 e Adeccap.
SAM_5964 Continua a leggere

Annunci

Impressioni di viaggio/3

[di Vittorio Cogliati Dezza, presidente nazionale Legambiente]

I Maya sono stati nell’antichità i più grandi studiosi e cultori del tempo. Forse per questo oggi, nel rovesciamento totale della sorte, che i Maya hanno subito, i loro eredi moderni, i guatemaltechi, fluttuano nell’approssimazione temporale e noi con la nostra frenesia occidentale siamo forse apparsi dei marziani autolesionisti.

Sta di fatto che nella prima settimana in Guatemala abbiamo fatto mille cose. Continua a leggere

La musica e’ passata

10151321_10153956563535405_1044162453_n
Fantastica accoglienza a San Juan ieri. Due ali di bambini ci hanno “scortato” per le vie del paese mentre la banda degli studenti apriva la strada a suon di musica.
San Juan e’ il paese della produzione tessile artigianale e naturale, ospitale e ben gestito
Continuano a ricevere un ottimo riscontro lo spettacolo di burattini e il laboratorio dell’Universita’ del Valle.
Una signora, sposata con un italiano, si e’ avvicinata a noi indossatori delle magliette della Goletta dei Laghi e ci ha ringraziato di cuore nella nostra lingua per quello che si sta facendo.
Seconda tappa, consueto format e ottima accoglienza a San Pedro, ricco di contraddizioni, abitato anche da molti artisti. Sui muri della cittadina, tra messaggi religiosi o politici si incontrano spesso murales o scritte a tematica ecologista. Continua a leggere

Chumbala Cachumbala

10011182_10153953622115405_1726276644_nE’ il nome della compagnia di titeres – burattini – che ha preparato uno spettacolo dal chiaro titolo “Yo Soy Atitlan”. Sono i personaggi creati da Carolina Cifuentes Dominguez e Paolo Iorio i protagonisti delle attivita’ in piazza per la Lancha Azul: uno strumento di comunicazione efficace per sensibilizzare le centinaia di studenti di varie eta’ e scuole – ma anche gli adulti – che incontreremo questa settimana sul rispetto del lago e sulla corretta gestione dei rifiuti. L’abbandono dei rifiuti e la formazione di discariche abusive sono infatti problemi enormi lungo tutta la costa.

Attorno al teatrino, tutta la bella carovana di Adeccap, Africa70, Legambiente e del Gruppo promotore (associazioni locali, enti governativi, Universita’ del Valle).
La presenza dell’Universita’ e’ molto apprezzata, dato che ogni volta allestisce un piccolo laboratorio per permettere ai bambini di osservare i cianobatteri che proliferano nelle acque inquinate del lago.

Oggi i primi due appuntamenti, molto partecipati, a Santiago Atitlan e a San Lucas, introdotti dai rispettivi Sindaci. Sole cocente, ma i piccoli e grandi spettatori hanno resistito fino alla fine!

Riparte la Lancha Azul

SAM_5593Mai una Goletta era stata lanciata con una manifestazione piu’ alta e profonda. Stamattina al Cerro de Oro una celebrazione Maya di buon augurio ha infatti emozionato tutti i presenti, tra i quali l’Ambasciatore italiano Fabrizio Pignatelli.
Un rito che ha rappresentato la visione cosmica del popolo indigeno, profondamente legata ai quattro elementi acqua, aria, terra e fuoco e al rispetto della natura e della vita.
Al termine i dirigenti della locale associazione ecologista Adeccap hanno ringraziato i Sindaci italiani, il presidente di Legambiente, l’Ambasciatore e tutti i partecipanti.

Per il terzo anno e’ dunque pronta a viaggiare sul lago Atitlan la Lancha Azul.
Ispirata alla Goletta dei Laghi, fino al 4 aprile la campagna tocchera’ diversi luoghi sulle sponde del bacino per sensibilizzare, informare e coinvolgere sulla corretta gestione dell’ambiente. A bordo i promotori di Adeccap e Africa70 e due rappresentanti di Legambiente Lombardia, Valentina Minazzi e Marco Fazio. Ovviamente, seguiremo tutto il viaggio!

Comunita’

ABS_6442Cooperazione, condivisione, comunita’. Perfino giustizia. La delegazione italiana termina il suo viaggio con due, anzi tre momenti per descrivere i quali l’utilizzo di queste parole non e’ retorico.

Al mattino presto la terra, l’acqua, l’aria e il fuoco di Cerro de Oro ci ospitano per una cerimonia Maya (vedi post successivo).
Poi a Solola’, sede del dipartimento a cui fa capo tutto il lago di Atitlan, siamo accolti dagli Alcaldes delle comunità Maya, guidati da Alberto Chumil Juulajuj, per la firma dell’Accordo di Amicizia.
E’ l’ultimo, importantissimo atto che vede coinvolti i tre rappresentanti degli enti locali italiani che ci hanno accompagnato. Continua a leggere

Il sapere universitario per il lago Atitlan

imageLa mattina di venerdì si e’ aperta con i rappresentanti del coordinamento delle associazioni ambientaliste Assorema per definire obiettivi e azioni dell’alleanza.

Seconda tappa, non prevista ma nata grazie alla Conferenza di giovedì, e’ stato l’incontro con il Rettore dell’Universita’ del Valle del Guatemala.
Un luogo di sapere che già lavora sul lago Atitlan, nel centro di ricerca di Solola, per monitorarne la qualità delle acque, raccogliere dati e informazioni, promuovere educazione ambientale.
Dunque la conoscenza dello stato ecologico c’è gia’. Ora e’ necessario che questa conoscenza venga utilizzata dall’autorita’ politica per risolvere i problemi a due livelli: come evitare che la situazione peggiori, come fare risanamento.
Da parte nostra, naturalmente, piena disponibilità a collaborare e a fare da connettori tra le diverse realtà.

Oggi e domani la delegazione italiana tirerà un po’ il fiato e si dedicherà anche al turismo, prima del lancio, lunedì, della nuova edizione della Lancha Azul!