La COY a Parigi: un magnifico clima di pace

lL bandiera “Stop Climate Change”

A Parigi, i giovani e meno giovani hanno reagito al clima di terrore costruendo e condividendo un magnifico clima di pace, fatto di parole, sorrisi, canti, arte, tecnologia, documenti, mani, bandiere unite, nuove alleanze e nuove speranze.

Circa 5000 persone hanno partecipato alla Conference of Youth (COY) al Parc des Expositions, pochi chilometri dopo Berger, il luogo in cui è ospitata la COP e di cui si respirava già in questi giorni, in tutta la città, l’atmosfera di entusiasmo e di partecipazione. Continua a leggere

Road to Paris

CONFERENCE OF YOUTH Parigi, 26-28 novembre

[di Laura Marino, ufficio Volontariato Legambiente]

In una Parigi blindata, dal 26 al 28 novembre si terrà l’annuale Conference of Youth (COY) , come sempre subito prima della CoP. La COY è lo spazio ufficiale dei giovani di tutto il mondo per dire la propria opinione sui cambiamenti climatici. Molto più di un semplice luogo di discussione, la COY è l’occasione per associazioni e gruppi informali di giovani di delineare una propria comune strategia per uscire dalla crisi attraverso uno sviluppo sostenibile.
La COY è organizzata dall’ International Youth Climate Movement (IYCM) e da YOUNGO – il collegio ufficiale delle ONG dei giovani, accreditato come osservatore presso l’UNFCCC. Quest’ultima ha ufficialmente riconosciuto, nel 2009, i giovani come gruppo portatore di interessi, e pertanto con il diritto di partecipare ai processi di negoziazione. Continua a leggere

Un’altra Cina

Cina - Apertura workshop

 

Sarò banale, ma la prima cosa che vorrei dire in questo post è che la Cina, almeno il mondo dell’attivismo, quello che ammette certe “chiusure”, quello con cui mi confronto in questi giorni è un’altra Cina. Molto diversa dalle mie aspettative. La prima cosa saltata all’occhio sono i sorrisi, la cordialità, l’accoglienza, l’amicizia, il cibo e il desiderio di farti sentire a casa tua.

Continua a leggere